Iscriviti al canale YouTube per seguire i video

 

Come cambiare abitudini per sempre

Guarda il video e scopri come intraprendere quel percorso che ti porterà a cambiare in meglio la tua vita, per sempre.

 

Qual è il tuo ruolo nella società?

Sembra una domanda complicata, e forse lo è, ma la risposta è la stessa per tutti noi.

 

Lascia che mi spieghi meglio. Un medico nutrizionista, per esempio, che prescrive una nuova dieta non dovrebbe limitarsi a consigliare una lista di alimenti da assumere. Dovrebbe invece tenere presente che sta dando vita a un percorso di cambiamento della persona che si è affidata a lui. Il suo ruolo è quello di aiutare la persona a trasformare le sue abitudini di vita per arrivare a esprimere il meglio di sé.

Molti medici hanno dimenticato l’importanza e lo scopo del loro lavoro, così come gli insegnanti e molti altri professionisti che possono avere un ruolo importante nel migliorare la vita degli altri.

 

In molti casi siamo troppo concentrati sull’insegnare e troppo poco sull’educare. Puntiamo cioè a riempire le persone di nozioni che li rendano simili a un modello ideale che abbiamo in testa invece di preoccuparci di renderli autonomi e in grado di sfruttare appieno il loro potenziale.

Siamo troppo concentrati sull'eseguire i nostri compiti in modo automatico senza pensare alle sorprendenti conseguenze che può portare un piccolo cambiamento in positivo che facciamo nella vita di qualcuno.

Questo è un grosso problema anche nel mondo della salute di oggi. Infatti, sapere che la verdura è meglio del pasticcio e che il pesce è più sano di una crostata non ci porta ad attuare un vero cambiamento in noi e negli altri.

Basterebbe alzare lo sguardo ed essere consapevoli che il sapere ha un valore solo se diventa un’azione positiva.

Quello che manca è:

1. Una visione a più lungo termine che ci emozioni e ci stimoli a cambiare;

 

2. Un percorso pratico che ci aiuti a cambiare abitudini per sempre.

 

Cambiare noi stessi e le persone che ci stanno attorno in meglio è un dovere di ciascuno di noi ed è anche la strada per essere più felici, sani e liberi.

Tutti possediamo questa forza trasformatrice e possiamo imparare a usarla in ogni contesto della nostra vita: a casa con i figli, a lavoro con i collaboratori, con i clienti o con gli amici.

Tutti possediamo una forza trasformatrice e possiamo imparare a usarla

Se ci pensi, oggi le persone o le aziende che guadagnano di più sono quelle capaci di trasformare la vita di un numero enorme di persone.

Più sei in grado di trasformare le persone e più il tuo lavoro vale e viene riconosciuto. È così in tutto.

Il cambiamento in meglio, la crescita, è il bisogno primario delle persone, non la salute in quanto tale, né tantomeno la ricchezza o il divertimento.

Alla base dei nostri desideri tutti noi vogliamo cambiare in meglio, anche se a volte non ce ne accorgiamo.

Scopri come cambiare abitudini per sempre in questo video!

Buona visione!

Trascrizione del video

(Questa è la trascrizione letterale del video. Troverai quindi lo stesso linguaggio diretto e colloquiale che il Dr. Filippo Ongaro utilizza parlando nel video. Per offrirti gli stessi contenuti non sono state apportate modifiche nella trascrizione)

Come cambiare abitudini per sempre, lasciarsi dietro il passato, cambiare vita e iniziare a prendersi cura di se stessi davvero? (continua a leggere)

Cambiare abitudini è il tema centrale oggi per quello che riguarda la salute, il benessere e la medicina in senso lato perché ormai le persone sanno cosa fa bene e cosa fa male, quasi tutti ormai sanno che fa meglio mangiare la verdura piuttosto che le patatine fritte e le merendine e credo che sia un po' semplicistico continuare a ripetere questa cosa all'infinito senza accorgersi che le persone, pur sapendo, non sono in grado di adottare un vero cambiamento di stile di vita.

Allora oggi cerchiamo di organizzare un discorso attorno a questo tema, cioè qualche punto fondamentale che possa aiutarti a cambiare veramente vita per sempre:

Il primo concetto che ti voglio dare è proprio legato al termine "per sempre".

L'idea di cambiamento deve essere un'idea di cambiamento definitiva, non deve essere qualche cosa che ti passa vagamente per la testa un giorno perché l'hai letto su un giornale e la settimana dopo non te lo ricordi nemmeno più. Questo non può generare un cambiamento, anzi, magari, genera soltanto frustrazione perché ti dimenticherai del cambiamento ma poi ti ricorderai “ah, avevo detto che devo cambiare ma non ci sono riuscito”.

 

Ecco, allora l'idea di cambiamento deve essere per sempre.

Perché questo accada è molto importante che tu capisca che se il cambiamento non è sincronizzato con la tua identità, o meglio, se il cambiamento non è qualcosa che arricchisce l’immagine che tu hai di te stesso, sarà molto difficile adottarlo, se non impossibile.

Ti faccio un esempio: se parte della tua identità è che 4 sere alla settimana sei con gli amici a bere aperitivi o andare a night club, sarà molto difficile che tu decida di non bere più alcolici, perché non è parte di chi sei, non è l'abitudine dei tuoi amici e le reti di persone con cui interagiamo sono fondamentali per cambiare vita perché se sono attorniato da persone che fungono nella mia esistenza da "trampolino di lancio" sono motivato al cambiamento, ma, al contrario, se sono invece circondato da persone che sono bloccate, radicate su quelle che io considero abitudini da abbandonare, o cambio persone o sarà difficile che da lì nasca un vero cambiamento.

A questo è connesso un altro aspetto che per me è molto importante: bisogna che la persona che vuole cambiare capisca bene cosa vuole e deve capire che è molto meglio adottare una nuova abitudine piuttosto che evitarne una.

Quindi, il secondo punto è questo: capire che non basta evitare ma bisogna sostituire.

È molto difficile il concetto di “evitare" perché noi siamo legati alla ricerca di una ricompensa, di qualcosa che ci appaga e, se semplicemente tolgo, sì sto togliendo l’abitudine negativa ma domandati perché hai adottato quell’abitudine; l’hai adottata perché stavi cercando qualcosa, stavi cercando la ricompensa e se tu la togli ma non la sostituisci, allora ti mancherà la ricompensa e quindi finirai col ricadere.

Il terzo punto è che è molto importante attribuire al cambiamento un’immagine emozionante, un'immagine positiva.

Se il cambiamento viene percepito come qualcosa di privativo, come una rinuncia, beh abbiamo già una vita molto pesante e con tanti impegni... è difficile riuscire a pensare anche al cambiamento se l'immagine mentale che io ho di questo cambiamento non mi genera un'emozione positiva.

 

Quindi bisogna associare, e si ritorna così al discorso dell’identità, perché tutto questo è un gioco di pensieri, di immagini, di riflessioni su chi sarò domani rispetto a chi sono oggi e quindi, se non riesco a legare a questa immagine del mio futuro un qualcosa di emozionante, positivo e che mi porterà ad essere meglio di quello che sono oggi, sarò molto difficile fare dei passi avanti.

Un altro punto secondo me critico di cui spesso discuto con i miei pazienti è quello di misurare.

Non lasciare che sia soltanto una riflessione generica sull’accaduto a dirti se stai andando nella direzione giusta o no.

 

Scrivilo, tieni un diario del cambiamento e scrivi in una settimana quante volte sei riuscito a portare a termine il tuo obiettivo, e con altrettanta naturalezza scrivi anche tutte le volte che hai fallito e alla fine della settimana riguarda questo e confrontalo e vedrai che servirà come una sorta di mappa che ti porterà nella direzione giusta perché quando lo rileggerai sarai in qualche modo più distaccato e riuscirai a dire "Ma come? Mi ero messo in testa una cosa e ho fallito 8 volte su 10? C’è qualcosa che non va”. Questo ti spingerà a riflettere di nuovo sui tuoi obiettivi; quindi scrivi e tieni un diario del cambiamento, scrivi le cose positive e quelle negative e vedrai che questo ti aiuterà a trovare la direzione più giusta.

L’ultimo punto è che bisogna che una persona ripeta, ripeta costantemente il fenomeno a cui si sta esponendo.

Perché un'abitudine diventa tale soltanto quando diventa automatica e non richiede più uno sforzo, non è che la mattina quando decidi di andare in bagno a lavarti i denti pensi “Ah adesso devo lavarmi i denti, è una cosa complicata”. No, è una cosa automatica e questa è una vera abitudine.

 

Se ogni volta richiede un ragionamento questo ragionamento in realtà rappresenta uno sforzo, toglierà attenzione ad altre cose e quindi non sarà una vera abitudine.

Perché qualcosa diventi una vera abitudine va ripetuta, ripetuta e ripetuta, e se magari in questa ripetizione si riesce anche a cogliere il piacere, magari anche dettato semplicemente dal fatto che ti stai accorgendo che sei coerente con la decisione presa, ecco che piacere e ripetizione diventano un'arma invincibile per far diventare quel tuo nuovo comportamento un’abitudine che non ti abbandonerà più.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Twitter

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.