Volersi bene (seconda parte): che cosa posso amare di me stesso?

Volersi bene (seconda parte): che cosa posso amare di me stesso? Proseguiamo il percorso dedicato al tema del “volersi bene”.

È molto utile volersi bene. Ne abbiamo già parlato nella prima parte di questa serie di tre articoli.

Ma se semplicemente non mi voglio bene? Se non so cosa mi piace di me veramente? Se non so in che cosa sono veramente bravo? Se scoprissi che penso solo di dover essere migliore e che non c’è nulla di me che vale la pena amare? Sapere con precisione per quale motivo ci si deve voler bene non è affatto scontato come può sembrare.

La prima considerazione da fare è che comunque, che vi piacciate o meno, non potete evitare di avere a che fare con voi stessi. Ognuno di noi deve convivere con se stesso per l’intera vita e per questo conviene sicuramente scegliere un rapporto di amicizia e complicità. A volte anche una cosa che non ci piace acquista una bellezza inaspettata quando individuiamo e proviamo ad assumere altri punti di vista.

La prima prospettiva utile da adottare potrebbe essere quella di soffermarsi sul fatto che mente e corpo sono due entità inseparabili ma allo stesso tempo autonome fra di loro. Interagiscono e si influiscono reciprocamente in continuazione ma non rappresentano, come spesso si tende a dire, una vera unità. Il corpo funziona in base alle leggi della natura e quindi ha obiettivi legati alla pura sopravvivenza. La mente dà vita ad obiettivi consapevoli ben diversi e a volte in conflitto almeno apparente con il corpo. Si potrebbe dire che sono due inquilini di un condominio che devono imparare a convivere e a conoscersi e che non è detto che si piacciano a prima vista.

La seconda prospettiva proposta è che un corpo umano consiste di svariati miliardi di cellule che lavorano insieme in modo meraviglioso e affascinante in ogni istante della nostra esistenza. Ciò rimane vero in qualsiasi condizione in cui l’organismo si trovi perché, anche nella malattia, rimane sempre qualcosa che funziona bene fino all’ultimo respiro. È questa moltitudine di cellule che ci permette di vivere, di sentire e di mettere in pratica i nostri desideri.

Sarebbe quindi utile pensare al proprio corpo come ad un animale domestico da accudire o come ad un prezioso regalo della natura. Se così facessimo risulterebbe più facile evocare una giusta sensazione di benevolenza nei nostri confronti. In quest’ottica potrebbe essere allora il corpo l’obiettivo concreto del nostro affetto, con lo stesso atteggiamento che saremmo capaci di avere nei confronti di un animale che amiamo. Focalizzarsi sul corpo rende più facile il perdono e l’aiuto nei propri confronti piuttosto che concentrarsi sul carattere o sulle attitudini mentali, aspetti molto più astratti della nostra persona.

Avere la giusta immagine di se stessi aiuta profondamente nell’auto-gestione e nella capacità di amare noi stessi, cosa indispensabile per poter poi amare anche gli altri.

La giusta immagine è quella che nella percezione personale sveglia la voglia di fare tesoro di quello che è il proprio organismo e la vita in genere. Il prossimo passo è instaurare una vera e propria comunicazione di ascolto e dialogo con il proprio organismo, aspetto che approfondiremo nel prossimo articolo.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.