Può essere sempre una buona giornata

Può essere sempre una buona giornata

Una delle variabili che fa davvero la differenza nella vita è quella di imparare a distaccare il benessere interiore dalla circostanze esterne. Siamo tutti abituati fin da piccoli a legare la nostra percezione di soddisfazione all’ottenimento di qualcosa. Si tratta di un istinto biologico che deriva dalla nostra esigenza di ottenere cibo, protezione, calore per sopravvivere in un mondo ostile come quello primitivo.

Nel mondo attuale però questa naturale tendenza a legare la soddisfazione personale all’ottenimento di un qualcosa di concreto ci porta spesso fuori strada. Le esigenze e i bisogni dell’uomo moderno sono infatti infinitamente più complessi di quelli dell’uomo primitivo. A noi non basta mangiare e stare al caldo per essere felici e sentirci realizzati. Tuttavia le cose da cui facciamo dipendere la nostra felicità sono in gran parte fuori dal nostro controllo diretto.

Facciamo qualche esempio: vincoli la tua felicità ai soldi ma non sei in grado di controllare l’andamento dell’economia. Leghi la tua serenità all’evitare i pericoli ma non sei in grado di controllare i pazzi alla guida o i terroristi internazionali. Pensi di essere felice solo se sei amato da una specifica persona ma non riesci a condizionarne i sentimenti.

Il ragionare in questo modo è la causa stessa del perdere la serenità e del sentirsi sempre insoddisfatti.

La ricerca quasi compulsiva di fonti di soddisfazione esterne è ciò che porta una quota sempre maggiore di persone a diventare sostanzialmente dipendenti dal cibo, dall’alcol, dalle droghe, dal telefonino, dalla televisione e da tanti altri totem del mondo moderno.

In ogni vita ci sono momenti belli e momenti bui ma se impariamo a disconnettere la nostra felicità interiore da ciò che accade attorno a noi, possiamo ambire ad un nuovo livello di felicità, più alto, più stabile e completo.

L’esperienza di molti ci suggerisce che, qualsiasi sia il problema, la sconfitta, l’insuccesso è comunque possibile vivere in modo sereno. Si può diventare capaci di non farsi travolgere dalle onde  burrascose della vita. Il punto di partenza è quello di distinguere alcuni fattori basilari:

    1.    La sofferenza dal dolore
    2.   La felicità dal divertimento

Il dolore è qualcosa di reale, fisico e inevitabile mentre la sofferenza nasce dalla nostra interpretazione di un evento e per questo può essere educata, gentilmente orientata in una direzione che attenui il dolore invece di lasciare che finisca con amplificarlo.

La felicità non è uno stato ma un’abitudine, un modo di vedere la vita. Il divertimento invece è una condizione momentanea strettamente legata a ciò che ci accade momento per momento.

Quello che fa la differenza e che permette di uscire dalla sofferenza e abbracciare la felicità è la percezione di progresso, di avanzamento, di crescita che riusciamo a legare ad un particolare episodio piuttosto che invece viverlo come un freno e un ostacolo capace di farci entrare in stallo.

Miglioramento continuo

Quando il dolore, la difficoltà, la sconfitta vengono interpretate come lezioni per crescere, come cicatrici che rendono più forte un tessuto, allora la sofferenza piano piano si attenua.

Se invece, lo stesso episodio, viene interpretato come un blocco definitivo al nostro sviluppo, allora il dolore diventa sofferenza cronica.

Quindi possiamo sfruttare il fatto che, indipendentemente dal tipo di evento, l’effetto che esso avrà a lungo termine dipende in gran parte dall’interpretazione che ne facciamo.

Allora come fare? Un punto di partenza è senza dubbio quello di capire che il nostro progresso e la nostra crescita non si costruiscono solo dai successi ma anche da una nuova interpretazione delle sconfitte.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

STRESS TEST GRATUITO

 

stress test gratuito

Scopri qual è il tuo
livello di stress e
quali soluzioni adottare!