Iscriviti al canale YouTube per seguire i video

 

Obiettivi ad Alta Definizione: come raggiungere ciò che desideri

;

 

Se navighi su Facebook frequentemente sicuramente ti sarà capitato di vedere video motivazionali di diversi formatori che condividono le proprie conoscenze.

Uno dei temi più inflazionati è sicuramente "come raggiungere i propri obiettivi personali o professionali".

Questo aspetto, che molte volte viene banalizzato da conoscenze sommarie, è in realtà molto delicato e importante per ognuno di noi.

Ovviamente io lo analizzo dal punto di vista scientifico per quello che riguarda la sfera della salute e della prestazione personale.

Cosa fa sì, ad esempio, che tra 3 persone obese solo una riesca a perdere i kg prefissati?

Cosa scatta nella testa di una persona che cambia le proprie abitudini, si sveglia prima, inizia a meditare e a fare ginnastica ogni mattina?

Come vedi parliamo sempre di raggiungere i propri obiettivi... e la ricerca in questi ambiti ci ha dato delle risposte.

Scoprirai cosa permette a certe persone di raggiungere i propri obiettivi e perché alcuni obiettivi che ti dai sembrano essere in grado di spronarti maggiormente di altri.

Inoltre verrai a conoscenza di quelli che dal mio punto di vista sono i 3 principi base per realizzare i propri obiettivi.

Buona visione!

Rimani forte, vivi a pieno!

 

TRASCRIZIONE DEL VIDEO

Che tu voglia raggiungere obiettivi che riguardano la tua salute o obiettivi su più ampia scala cambia poco, il concetto è che il mondo veramente si divide in due categorie: le persone che sognano, che pensano al loro futuro, ma fanno fatica ad arrivarci e a crearlo veramente e quelli invece che hanno molto chiaro dove vogliono andare e che passo dopo passo riescono effettivamente a creare quelle dinamiche che permettono il raggiungimento dei loro obiettivi.

Da tanto tempo ci si interroga se questa è una questione di talento, se una persona nasce così per qualche ragione diciamo genetica con una capacità più espressa di tanti altri di raggiungere gli obiettivi, se questo ha a che fare con la forza di volontà, con qualche diciamo caratteristica misteriosa e difficilmente decodificabile, o viceversa se queste persone che sono molto abili a raggiungere quello che vogliono sono semplicemente capaci di gestire meglio la loro strategia a livello direi quasi quotidiano, per arrivare dove si sono prefissati effettivamente di arrivare.

Nell’ambito della salute questo diciamo che è un esempio molto classico. Ci sono persone che per anni girano attorno alla vaga idea di smettere di fumare o di essere più in forma o di perdere peso o di cambiare alcune delle abitudini della loro vita quotidiana, ci girano attorno, ma poi fanno fatica a stringere, fanno fatica a dare consistenza al loro operato e quindi di fatto non arrivano mai a fare un vero grande cambiamento. Invece ci sono quelle persone che incredibilmente da un giorno all'altro smettono di fumare, che decidono a un certo punto di rimettersi in forma e questa idea di rimettersi in forma diventa così prevalente, diventa così chiara nella loro mente da farli arrivare a quell'obiettivo in maniera molto lineare, non saltando le difficoltà, le difficoltà le hanno anche le persone che hanno gli obiettivi molto chiari, ma in qualche modo le tengono in considerazione e le superano senza grandi problemi.

Uno dei primi punti generali che ho notato che tutte queste persone hanno in comune è la grande chiarezza visiva che hanno nei confronti dei loro obiettivi. È come se queste persone fossero in grado di immaginarsi in maniera molto nitida non solo la situazione in cui saranno una volta che avranno raggiunto gli obiettivi, ma direi immaginarsi e vivere lo "stato emotivo" che il raggiungimento degli obiettivi effettivamente porterà ad ottenere.

È quasi come se la fotografia, o per meglio dire il film mentale, che queste persone hanno di loro ad obiettivo raggiunto fosse così vivo, così forte, così nitido, così chiaro, quasi in alta definizione (se volessimo usare un termine tecnologico) che non sbiadisce mai. È come se rimanesse là ogni giorno, e il fatto di vederselo così chiaro davanti è un po' come se fornisse loro una specie di assaggio di quell'appagamento emotivo che vivranno quando ci arriveranno sul serio. Questa caratteristica è molto molto importante e può essere in qualche modo anche allenata, se vogliamo.

Allora i tre fattori chiave di cui ti voglio parlare oggi servono proprio a questo. Servono in un certo senso ad arrivare a sviluppare una maggiore capacità di visualizzare e di sentire sul piano emotivo gli obiettivi che vuoi raggiungere.

1. Distinguere molto chiaramente tra desideri e obiettivi. 
Anche se può sembrare strano, perché il termine desiderio spesso viene associato ad uno stato emotivo, il desiderio è qualcosa di molto vago, è qualcosa di molto generico; il desiderio di essere in forma, il desiderio di perdere chili, il desiderio di avere un altro comportamento è qualcosa che rimane sempre molto generico. Viceversa l’obiettivo, per essere trainante, deve essere molto specifico e chiaro.

Cosa vuol dire rimettersi in forma? Come vuoi essere? Che sensazioni vuoi vivere la mattina quando ti sveglierai tra un anno, 2 anni, 6 mesi? Quali sono gli stati emotivi che vivrai? Ecco queste caratteristiche sono quelle che devi andare veramente a sviluppare, e se rimani nella dimensione del desiderio, rimani nella dimensione del vago.

Ti parlavo prima del concetto della Alta Definizione, il desiderio non è quasi mai ad alta definizione, forse proprio perché è così generico, non arrivi mai ad immaginartelo così bene. È un po’, anche se non c'entra con il tema della salute però credo che renda bene l’idea, quello che dice “io ho il desiderio di essere ricco, io ho il desiderio di essere famoso”, tanti adolescenti oggi dicono così, ma il concetto è "qual è il tuo obiettivo?”.

Il tuo obiettivo deve essere portare valore a qualcuno, creare un prodotto che non c'è mai stato, sviluppare una tua capacità che faccia divertire le persone, se la tua ambizione è il mondo dell’intrattenimento, ma il desiderio in sé di raggiungere la fama non solo è vago, ma può portarti anche molto fuori strada.

2. Immaginarsi e vivere le emozioni che tu ti aspetti di sentire una volta raggiunto l'obiettivo almeno due volte al giorno, io suggerisco la mattina e la sera.
La mattina per impostare la giornata e la sera per chiudere la giornata. Questa tecnica di immaginazione che può essere fatta molto bene per esempio associandola anche agli stessi criteri con cui si si pratica la meditazione (quindi un posto tranquillo, silenzioso, con gli occhi chiusi, rilassato e cominciare ad evocare quelle immagini che sono le immagini di te ad obiettivo raggiunto, almeno due volte al giorno) è un esercizio di allenamento del cervello e diciamo della nostra capacità emotiva che diventerà sempre più efficace a produrre quel film ad alta definizione che è quello che ti dà l'energia trainante, perché dici “cavolo, è lì, la sento, la vivo quella situazione, l'ho sentita dentro di me, e come la riesco a riprodurre dentro di me la riuscirò a creare nella realtà".

3. Identificare l'autodialogo che ti impedisce di raggiungere quell'obiettivo che ti sei immaginato.
Molto spesso, in maniera anche caotica, queste due lingue si sovrappongono; cioè l'immaginazione e lo stato emotivo dell’obiettivo, pieno di piacere, pieno di orgoglio, pieno di felicità perché sei riuscito a crearti questa emozione, viene poi a un certo punto distrutto dall'arrivo dell'autodialogo sabotatore negativo che ti dice “ah non ce la farai mai, hai provato tante altre volte, fallirai anche questa, guarda che non hai la strategia giusta, non hai le conoscenze giuste”. Ecco, questo autodialogo non va soppresso perché non c'è niente di peggio che sopprimere queste tendenze, ma va identificato, per esempio scrivendolo.
Se una volta al giorno fossi capace di raccogliere questi pensieri che poi ti accorgerai sono più o meno sempre gli stessi per ognuno di noi. Abbiamo dei pattern, delle caratteristiche per cui l'autodialogo negativo mio è più o meno sempre quello, e così sarà anche il tuo. Ecco questo riconoscerlo e scriverlo è un modo per elaborarlo, diventare più obiettivo e renderti conto che sì, c'è anche quella vocina negativa, ma non è detto che abbia ragione lei, potresti avere ragione tu nel tuo stato emotivo e nella tua immaginazione ad alta definizione e troverai magari la forza per dimostrare a questa vocina, che in genere è la vocina della consapevolezza, della corteccia, della parte cognitiva nostra che si confronta con il rischio e dice "no no è meglio tirarsi indietro perché il rischio è troppo grosso”.

Allora sono tre piccole mosse che possono essere molto molto importanti per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di salute. Ho fatto vari esempi, chiudo dicendoti l'esempio più tipico che è quello della regolazione del peso. Se tu riesci a immaginarti, a vivere le sensazioni emotive che avrai quando sarai tornato in peso forma, questo film sempre più chiaro e definito ti aiuterà a non perdere motivazione e giorno dopo giorno a fare le mosse giuste che ti porteranno al raggiungimento del risultato finale.

 

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

banner orizzontale soul warriors