Dr Filippo Ongaro    Dr Filippo Ongaro    Dr Filippo Ongaro

Come contenere lo stimolo della fame

Come contenere lo stimolo della fame La fame è uno stimolo biologico che indica il bisogno di energia, ma esistono tanti fattori che agiscono subdolamente nel modularla.

La storia di Tania è la storia di tanti: negli ultimi mesi è aumentata di 5 chili, apparentemente senza motivo. Lo stile di vita è quello di sempre, lo sport è praticato con regolarità, la vita è densa di impegni; anche l’alimentazione – mi dice – è sempre la stessa, non ha mai esagerato: non avendo mai avuto prima d’ora problemi di peso si è sempre regolata mangiando in base alla propria fame.

La fame è uno stimolo biologico che indica il bisogno di energia, ma esistono tanti fattori che agiscono subdolamente nel modularla.

Ci sono condizioni come lo stress, in cui il cervello è chiamato a lavorare più rapidamente ed ha più bisogno di zuccheri. Oppure stimoli esterni, come la visione di grandi quantità e varietà di cibo, come accade nelle occasioni conviviali, che fanno insorgere il desiderio di mangiare anche quando non c’è bisogno di energia; o, ancora, abitudini che sfasano lo stimolo di fame e sazietà, come saltare il pranzo. Anche numerosi farmaci di uso comune, come la pillola anticoncezionale o gli antistaminici, fanno aumentare la fame o l’appetito riferito a cibi ipercalorici.

Quest’ultimo è il caso di Tania: in concomitanza ad una terapia a base di antistaminici la sua fame è aumentata, lei ha mangiato in base a quella fame ed è ingrassata.

Essendo così facilmente condizionabile, lo stimolo della fame può costituire un parametro in base a cui regolare l’assunzione di cibo solo se osserviamo alcune semplici regole per contenerlo a priori.

REGOLE PER CONTENERE LO STIMOLO DELLA FAME

- Inserire a colazione alimenti ricchi di nutrienti come cereali integrali, frutta fresca e secca, latte di mandorle, yogurt bianco, the verde; al mattino l’organismo è a digiuno da molte ore e ha bisogno di nutrimento: più è completo quello che gli arriva, meno ne richiede sotto forma di appetito durante il giorno.

- Fare 5 pasti ad orari regolari: in questo modo il corpo si abitua a ricevere cibo sempre negli stessi orari, e la fame insorge di conseguenza. Inoltre il frazionamento dei pasti favorisce una maggior stabilità glicemica: in questo modo il cervello ha gli zuccheri necessari e non ne richiede attraverso attacchi di fame improvvisi; e se capitasse di fare un pasto ad un orario diverso dal solito, è sufficiente rientrare negli orari prefissati col pasto successivo.

- Non saltare i pasti: facendolo si ha l’impressione che lo stimolo della fame sparisca, in realtà, ci si predispone a più probabili perdite di controllo nei pasti successivi, sia perché psicologicamente ci autorizziamo a recuperare quello che non abbiamo mangiato precedentemente, sia perché rischiamo cali di zuccheri che ci obbligano a mangiare la prima cosa che capita..

- Mangiare quantità di cibo costanti ai pasti, magari prendendo l’abitudine di pesare le porzioni di cibo o, ancora meglio, usando sempre le stesse stoviglia di riferimento.

- Evitare alimenti troppo grassi, troppo salati o troppo dolci: questi cibi si definiscono ad alta palatabilità e sono in grado di aumentare il desiderio di mangiare.

photo credit: pierofix via photopin cc

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging

 

 

 

SCOPRI IL BLOG: www.filippo-ongaro.it

Dr. Ongaro® è un marchio registrato
Inner Freedom SA I Human Health & Performance
Via S. Balestra 18 | 6900 Lugano I Switzerland Bandiera Svizzera

 
 

Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La invitiamo ad eliminarlo senza copiarlo e a non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie. Pursuant to Legislative Decree No. 196/2003, you are hereby informed that this message contains confidential information intended only for the use of the addressee. If you are not the addressee, and have received this message by mistake, please delete it and immediately notify us. Thank you.


banner 4 fondamenti sviluppo salutare

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.