Noci: tante calorie e altrettanta salute

Noci: tante calorie e altrettanta salute

Se prendessimo in considerazione solo il loro apporto calorico, ci sarebbe da chiedersi come mai noci, mandorle, anacardi e pistacchi siano così sani. Molti studi hanno dimostrato numerosi benefici per la salute per i consumatori di frutta secca. Per esempio alcuni ricercatori hanno preso in esame 13.292 soggetti mettendo in relazione le loro abitudini alimentari, compreso l'uso di noci e simili, con alcuni fattori predisponenti alle malattie croniche. I consumatori di noci avevano peso, indice di massa corporea e circonferenza addominale significativamente minori rispetto ai soggetti che non consumavano frutta secca. Nel complesso tra i consumatori vi era una prevalenza significativamente inferiore di sindrome metabolica con ridotta obesità addominale, pressione arteriosa, glicemia a digiuno e un miglior profilo lipidico. Come si spiega tutto ciò visto che si tratta di cibi ipercalorici spesso banditi quando i medici mettono i pazienti a dieta? In primo luogo evidentemente le calorie contano molto meno di quanto non ci abbiano raccontato.

Conta molto di più l'informazione che mandiamo alle nostre cellule e che è errata nel caso di cibi iperprocessati e industriali anche se ipocalorici. E il secondo motivo è legato al fatto che introducendo calorie buone con le noci chi le consuma evita di assumere calorie sbagliate da altri cibi. Recentemente ho avuto un esempio incredibile del livello delle indicazioni alimentari date da alcuni medici. Una mia paziente era stata in cura da un nutrizionista che le ha suggerito un uso elevato di formaggi per garantire un apporto adeguato di calcio visto che era da poco entrata in menopausa. Qualche mese dopo la signora si è ritrovata con dei livelli di colesterolo nettamente aumentati. A questo punto è ritornata dal medico chiedendo se non fosse il caso di ridurre il formaggio e si è sentita rispondere che non era assolutamente  il caso perché il formaggio le serviva e che per il colesterolo avrebbe potuto assumere una statina! Non commento nemmeno un ragionamento del genere, ma ricordo che le noci, tra le altre proprietà contengono parecchio calcio!

O'Neil, C.E., D.R. Keast, T.A. Nicklas, V.L. Fulgoni, III.  Nut consumption is associated with decreased health risk factors for cardiovascular disease and metabolic syndrome in U.S. adults: NHANES 1999-2004. J Am Coll Nutr. 30:502-510.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Twitter

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK