Rischi del Thimerosal e mercurio nelle vaccinazioni infantili

Rischi del Thimerosal e mercurio nelle vaccinazioni infantili

E’ singolare come molte teorie contro cui si scaglia la medicina cosiddetta ufficiale vengano poi nel tempo provate, riprovate e finalmente accettate. Non sto ad elencarli ma i casi sono molti. Sarebbe invece sempre più corretto analizzare con maggiore attenzione anche le teorie più scomode se non sono del tutto assurde e infondate.

Così, mentre molti si ostinano a sostenere che i vaccini sono del tutto innocui e assolutamente necessari, altri studiano l’ipotesi che le vaccinazioni siano legate all’aumento dell’incidenza di alcune malattie tra cui l’autismo. Aumentano infatti i dati che dimostrano i rischi legati al Thimersol (o sodio-etilmercurio-tiosalicilato), un composto organico che contiene circa il 49% di mercurio. Nonostante ci siano state pressioni da parte di molti organismi tra cui l’Unione Europea allo scopo di ottenere da parte delle industrie una totale eliminazione del Thimerosal dalle vaccinazioni, esso si trova ancora nei vaccini prodotti qualche tempo fa e continuerà ad essere iniettato nei bambini per lo meno fino a quando non verranno esaurite le scorte di vaccini contenenti mercurio. Questo composto è noto per essere una neurotossina, cancerogena, mutagena e teratogena che funziona come una vera e propria  chimica che altera il sistema immunitario. Nonostante questo il Thimerosal è ancora in giro e se verrà progressivamente eliminato dalle vaccinazioni infantili, sarà invece ancora abbondantemente usato in quelle anti-influenzali, tanto promosse anche lo scorso anno in occasione della pseudo- pandemia  H1N1.

Una studio recente per esempio ha concluso che il Thimerosal ha evidenti e documentati effetti neurotossici e può essere coinvolto in danni neurologici in particolare quando il sistema nervoso è in via di sviluppo (Olczak M et al. Lasting neuropathological changes in rat brain after intermittent neonatal administration of thimerosal. Folia Neuropathol. 2010;48(4):258-69). Gli autori aggiungono: “Nel complesso i risultati dello studio suggeriscono la necessità urgente di rimuovere il Thimerosal da tutti i vaccini infantili e per le donne incinte e da tutte le altre specialità mediche e cosmetiche”.

Un altro studio di quest’anno indica come il mercurio contenuto nel Thimerosal potrebbe essere una concausa dell’autismo (El Shesthtawy et al. Study of some biomarkers in hair of children with autism. Middle East Current Psychiatry: January 2011 - Volume 18 - Issue 1 - p 6–10). In questo caso gli autori ricordano che l’avvelenamento da mercurio e l’autismo hanno sintomi praticamente sovrapponibili. Un terzo studio pubblicato lo scorso febbraio conferma la possibilità di un nesso causale tra Thimerosal e autismo (Ratajczak HV. Theoretical aspects of autism: Causes-A review. Journal of Immunotoxicology:. January-March 2011, Vol. 8, No. 1, Pages 68-79). “Il Thimerosal può  essere una causa di autismo. Non solo ogni sintomo principale di autismo è presente in caso di avvelenamento da mercurio ma anche le anomalie biologiche dell’autismo sono molto simili agli effetti collaterali dell’avvelenamento da mercurio”. E’ ovvio che non in tutti i vaccinati si avrà una reazione tossica. Anzi questo accadrà certamente in un numero molto limitato di casi ma non per questo meno drammatici. Allora invece di affrettarsi a iniettare vaccini sempre più precocemente, a neonati con il sistema immunitario praticamente inesistente, facendo leva sul terrore dei genitori, non sarebbe forse meglio studiare a fondo l’organismo e gli specifici fattori di rischio e decidere caso per caso come procedere?

E’ incredibile che già nel 1999 enti regolatori tra cui il Center for Disease Control negli Stati Uniti (CDC) chiedessero con’urgenza di rimuovere il Thimerosal da ogni vaccino. Il solo risultato ad oggi è la vaga promessa di una graduale eliminazione del mercurio dalle vaccinazioni infantili. Ma nel frattempo però continua ad essere utilizzato nei vaccini anti-influenzali per bambini, donne incinte e anziani!

Ma una cosa importante le industrie farmaceutiche recentemente l’hanno fatta: hanno ottenuto dalla Corte Suprema americana una sostanziale immunità per gli eventuali danni indotti dai vaccini rendendo così ancora più difficile fare loro causa per ottenere degli indennizzi.

Non è paradossale che allo stesso tempo tutti siano d’accordo che il problema di oggi siano le malattie croniche ma che ci si ostini ancora ad usare la scusa della pandemia, dell’urgenza per insistere con le vaccinazioni di massa? Non sarebbe meglio dedicare maggiori risorse finanziarie e mediatiche alla prevenzione di diabete, cancro, infarto, Alzheimer, osteoporosi invece di terrorizzare la gente con morbillo e influenza?

Mi rifiuto di accettare che chiunque apra gli occhi e la bocca di fronte a queste contraddizioni venga immediatamente etichettato come una persona contro la scienza, un fanatico o un medico alternativo pericoloso e impreparato. Io al contrario mi ritengo un medico allopatico, ragionevole e non estremista. Scienza e buon senso sono i miei migliori alleati. Uso i farmaci quando servono ma negli anni ho allargato la mia cultura imparando ad usare la nutrizione, gli integratori e i fitoterapici e ho compreso quanto utili possano essere se usati in modo corretto. Non pratico medicina alternativa, qualsiasi cosa si intenda con questo termine, ma tento di fare una medicina fondata sulle più recenti evidenze scientifiche.  E forse proprio per questo mi è impossibile non avere molti dubbi su queste politiche vaccinali: saranno davvero pensate per la nostra salute o per vendere i vaccini?

 

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.