Esercizi per il mal di schiena (seconda parte)

Esercizi per il mal di schiena (seconda parte)

Rattrappiti in posizioni statiche a causa di lavori sempre più sedentari, sentiamo a fine giornata il bisogno di contrastare e correggere atteggiamenti posturali scorretti. Il risultato di tali pressioni è uno stato di tensione muscolare ed affaticamento fisico e mentale. La continua tensione provoca la contrazione dei muscoli causando a sua volta rigidità, mal di schiena e male al collo.

Lo stretching (o “stiramento”) è una tecnica di allungamento muscolare per migliorare l’elasticità del muscolo e la mobilità articolare, allo scopo di portare sollievo al corpo. Tale tecnica è tra le più semplici e adatte nel trattamento delle ritrazioni muscolari, quindi utile per rilassare le aree contratte, causa di fastidiosi dolori. Gli esercizi di stretching vanno svolti consapevolmente, lentamente e con attenzione al respiro profondo. Non preoccupatevi se all'inizio sentite il corpo rigido e avete difficoltà a svolgere gli esercizi, con la pratica acquisirete maggiore agilità e flessibilità.

Per ottenere allo stesso tempo una buona capacità di movimento e una postura corretta, bisogna porre in rilievo che la salute della schiena dipende dall’aumento della flessibilità del corpo e anche dall’armonico sviluppo della muscolatura. Per questo motivo gli esercizi più efficaci combinano l'antica saggezza dello yoga alle conoscenze più moderne del Pilates.

Il trattamento che vi consiglio combina la tecnica dell’allungamento con la presa di coscienza del movimento, per produrre quelle forze che portano alla posizione richiesta. Due esempi sono la posizione del “cane che guarda in basso” (in ginocchio e mai a terra, sollevare il bacino in modo da assumere una posizione del corpo a “V” rovesciata. Foto 1) e la posizione del “cobra” (a pancia in giù, con la spinta delle braccia sollevare la testa e il petto incurvando la schiena. Foto 2). La pratica costane di questi esercizi aumenta la flessibilità della muscolatura posteriore del corpo e migliora la mobilità della colonna vertebrale.

Per concludere, non dobbiamo trascurare l’educazione alle posture corrette nelle attività quotidiane, come ci insegna la “back school” (Foto 3), ovvero quelle tecniche per eseguire i movimenti prevenendo il mal di schiena. Un esempio su tutti è l’utilizzo delle gambe quando raccogliamo un oggetto da terra, piegando le ginocchia, carichiamo sui muscoli delle cosce e dei glutei togliendo il peso sulla zona lombare.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.