Decidi chi vuoi essere nel 2017

Editoriale gennaio 2017

Il concetto dei buoni propositi di inizio anno mi ha sempre fatto un po' sorridere. Frequentando palestre da quando sono ragazzino mi sono accorto ben presto che a gennaio e febbraio c'era sempre il pienone e che per fine marzo rimanevano solo quelli che facevano sul serio.

Le iscrizioni in palestra riflettevano quel tentativo di cambiamento di stile di vita temporaneo e transitorio tipicamente indotto da un proposito, magari buono, ma privo di sufficiente significato per la persona che provava ad adottarlo.

Parlando a fondo con i miei pazienti, mi sono accorto che alla base di queste decisioni c'è spesso una scelta fatta per altri oppure un qualche senso di colpa e di vergogna, o comunque una visione negativa di sé. "Lo faccio per mia moglie", "sono grassa", "mi sento in colpa perché non faccio nulla", "mi vergogno davanti ai miei figli" sono le tipiche frasi che sento dire come ragioni di un cambiamento di stile di vita.

In anni di frequentazione di palestre in giro per il mondo e di pratica clinica con tanti pazienti, sono state rarissime le volte in cui mi sono imbattuto in qualcuno che mi ha detto qualcosa come "ho deciso di cambiare vita, credo di poter diventare una persona migliore fisicamente e mentalmente, e non lo faccio per qualcuno ma per me stesso, perché ho capito che devo volermi bene e devo prendermi cura di me".

Sarebbe musica per le mie orecchie, tanto bella quanto rara.

 

Il cambiamento vero e duraturo avviene quando ciò che stai facendo ti appaga perché sta tangibilmente contribuendo a creare una nuova versione di te.

 

Le volte che qualcosa di simile mi è stato detto ho avuto però l'immediata certezza che questa persona non sarebbe mai più tornata indietro.

Molti pensano che il cambiamento sia legato solo ad un'immensa forza di volontà. Certo, all'inizio è necessaria una spinta propulsiva che elimini l'inerzia. Ma in realtà il cambiamento vero e duraturo avviene quando ciò che stai facendo ti appaga perché sta tangibilmente contribuendo a creare una nuova versione di te.

Il vero ostacolo al cambiamento è quindi prima di tutto il non avere chiaro chi vuoi diventare.

Spesso viene fatta confusione tra la visione a lungo termine che possiamo anche chiamare strategica e le mosse necessarie per realizzarla che rappresentano invece la tattica. Un elemento sostiene l’altro, ma mentre la tattica si adatta alla vita reale mossa dopo mossa, la strategia deve rimanere chiara e stabile nel tempo. Purtroppo è spesso proprio l'obiettivo strategico a mancare e questo rende qualsiasi tattica inefficace e destinata ad esaurirsi.

 

Allora, siccome desidero che questo 2017 sia memorabile per te come mi auguro che lo sia per me, voglio condividere alcune delle domande chiave che ho scritto nel mio diario quotidiano nelle pagine che dedico alla visione del nuovo anno.

Domande strategiche

1)       Chi voglio essere nel 2017?

 

2)       Quali aree della mia persona ritengo migliorare?

3)       Che immagine voglio che gli altri abbiano di me alla fine dell'anno?

Domande tattiche

1)       Quali nuove azioni devo mettere in atto per soddisfare la mia strategia?

 

2)       Quali vecchie abitudini devo abbandonare per non ostacolare la mia strategia?

3)       Quali alleanze devo creare per avere supporto alla mia strategia?

Ricerche recenti suggeriscono che sono sufficienti 66 giorni in media per dare vita ad una nuova abitudine. Non sono molti ma la maggior parte delle persone che prova ad iniziare a fare attività fisica o a mangiare in modo più sano smette ben prima che il cervello abbia creato un nuovo circuito funzionale legato all'abitudine nascente. E così immediatamente si riattivano i vecchi circuiti e con essi le abitudini che vogliamo eliminare.

Suggerisco che un elemento importante per fare in modo che questi 66 giorni siano efficaci nel dare vita ad una nuova abitudine sia quello di avere una strategia forte a cui agganciarsi fin da subito. Prova a iniziare così il tuo 2017.

Archivio editoriali

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

STRESS TEST GRATUITO

 

stress test gratuito

Scopri qual è il tuo
livello di stress e
quali soluzioni adottare!