Giocare d’anticipo

Editoriale gennaio 2015

Non so se ve ne siete accorti ma viviamo in una società perennemente in ritardo, dove tutto viene fatto all’ultimo momento, quasi vivessimo in una sorta di costante emergenza. Si arriva in ritardo, si fanno le compere all’ultimo momento, si pensa a cosa mangiare quando si ha un attacco di fame e poi si ingurgita il cibo per finirlo il prima possibile.

Non sono solo i viaggi ad essere diventati last minute ma la nostra intera esistenza.

Non ho nulla contro l’efficienza ma personalmente giocare d’anticipo mi è sempre tornato molto utile nella vita. E non mi pare che fare tutto all’ultimo momento porti sempre a grandi risultati.

Che sia quando devo arrivare ad un appuntamento o che stia invece organizzando la strategia da adottare per arrivare ad un determinato obiettivo, avere il tempo dalla mia parte è sempre stato un vantaggio. Prepararsi prima di colpire, aiuta ad essere più precisi, elimina ansia e stress e ti fa sentire in controllo della situazione. Nell’ambito della salute poi agire in anticipo ha un valore tanto fondamentale quanto trascurato nella nostra società. Infatti, in generale non si vede la necessità di fare qualcosa per se stessi fino a quando non diventa una vera e propria emergenza che ci costringe a farlo. Del resto se tutto nella nostra società è organizzato attorno all’ultimo momento come pensare che possa essere diverso per noi stessi e per la nostra salute?

La percezione di non avere abbastanza tempo è forse la principale fonte di stress dell’uomo moderno e rende le persone irritabili, ansiose e più predisposte a commettere errori e a interpretare con superficialità le priorità della propria esistenza.

Con un po’ di consapevolezza in più si può però sfuggire a questa logica e magari crearsi un’oasi personale dove sia chiaro che i risultati si costruiscono con il tempo e che il livello di ogni cosa che ottieni nella vita è proporzionale al tempo che ci hai dedicato. Non contare sul risultato fortunato senza fatica, soprattutto quando si parla di salute. Allora nel 2015 che inizia ora, giochiamo d’anticipo.

È il momento di organizzarsi, di prepararsi e di pensare e di riflettere su quale atteggiamento tenere nei confronti della vita per attirare le cose belle e scacciare quelle brutte. Un proverbio svedese dice:

“Abbi meno paura e più speranza, mangia meno e mastica di più, lamentati meno e respira di più, parla meno e di' di più, odia meno e ama di più e le cose belle saranno tue”.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Twitter

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.