Dr Filippo Ongaro    Dr Filippo Ongaro    Dr Filippo Ongaro

5 strategie per sviluppare senso di controllo

Io credo esista una grande differenza tra chi subisce passivamente gli eventi e chi, invece, riesce a riflettere attivamente su ciò che gli accade.

Questa capacità di "controllo" è fondamentale nella gestione dello stress, legato soprattutto al lavoro o agli affetti.

PER APPROFONDIRE: Stress e lavoro: un binomio da tenere sotto controllo

Per questo motivo è tuo dovere sviluppare il giusto approccio alle vicende della vita, per riuscire a viverla veramente a pieno.

Come puoi riuscirci?

Guarda il video e scopri 5 strategie che ti aiuteranno a controllare le tue risposte agli eventi negativi!

La domanda più importante che devi porti nei momenti difficili è: “perché?”.

Molte volte infatti i problemi che affrontiamo sono lezioni che ancora non abbiamo imparato.

Solo conoscendo le cause di un problema sarai in grado di affrontarlo con facilità.

Vuoi scoprire come fare?

Scoprilo nel video di questa settimana!

Buona visione!

 

TRASCRIZIONE DEL VIDEO

In questo episodio vorrei parlarti di 5 strategie per riflettere su ciò che ti capita nella vita.

C'è una grande differenza tra le persone che subiscono gli eventi e le persone che sono in grado invece di interrogarsi sul significato che gli eventi hanno. Addirittura posso dire che una delle variabili principali che differenzia lo stress che nuoce al nostro organismo dallo stress che invece ci permette di crescere e di interagire con l'ambiente è proprio la sensazione di controllo e la comprensione riguardo ciò che ci sta accadendo, piuttosto che invece la percezione di totale mancanza di controllo sugli eventi e di non comprensione del perché stanno accadendo.

Quindi un primo suggerimento è: "ricordati che i problemi molto spesso non ritornano, sono ciclici”. Molte persone hanno l'impressione di affrontare sempre gli stessi problemi in maniera ricorrente nel corso della loro vita. Ecco, è molto importante chiedersi perché accade questo. E molto spesso i problemi che ritornano non sono altro che le lezioni che non abbiamo ancora imparato.

PER APPROFONDIRE: I 3 passi per passare dal preoccuparsi dei problemi all’occuparsene

Il problema ritorna perché noi non abbiamo ancora imparato la lezione e finché non siamo in grado di soffermarci su queste e di farci qualche domanda, credo che purtroppo non possiamo stupirci se il problema continuerà a ripresentarsi.

1. Allora la prima strategia è proprio quella di non chiederti perché a me, perché adesso, perché proprio a me e non a qualcun altro. Cioè, il concentrarsi troppo sul perché tu sei il protagonista di un evento o di un problema è una cosa che ha poco senso perché la cosa è accaduta, l'evento è accaduto e non ci puoi fare niente se è successo a te. Quindi chiedertelo è un errore a priori.

2. L’accettazione, l'accettare l'accaduto è un prerequisito per poterne uscire e qui bisogna fare attenzione a non confondere l'accettazione con una passiva capacità di subire ciò che ti sta accadendo nella vita, perché accettazione non vuol dire questo. Accettazione vuol dire la fermezza di poter assorbire qualcosa che sta accadendo a noi e se non c'è questa fermezza, se non c'è questa volontà di dire "ok devo passare attraverso questo”, non ci sarà mai quello sviluppo di energia che è necessario per uscire da quella situazione.

3. Scrivere. Io sono un po' ossessionato dall'idea della scrittura perché credo che scrivere permetta un livello di riflessione molto più approfondito, molto più serio molto più chiaro, molto più obiettivo, quindi nell'affrontare qualcosa che sta accadendo nella tua vita che non comprendi pienamente, la possibilità di scrivere le proprie riflessioni genera un livello di consapevolezza completamente differente.

4. Condividere le tue problematiche per accorgerti che fondamentalmente noi esseri umani abbiamo problemi molto comuni tra di noi. Ogni volta che qualcuno di noi riflette sulla propria vita, vede come caratteristica principale la singolarità. "È successo solo a me”, "perché proprio a me" e "perché solo a me" e non ti accorgi che in realtà esattamente quella stessa sfida, quello stesso problema è stato affrontato da tante altre persone prima e la condivisione delle proprie problematiche è anche la base per poter avere suggerimenti intelligenti, per poter sfruttare l'esperienza di altri che hanno avuto lo stesso tipo di problema. Quindi condividere le sfide, i problemi e ciò che ti accade nella vita è un altro punto molto molto importante.

5. Concentrarsi sul fatto che ogni occasione di vita è un'opportunità di apprendimento e di crescita. Sta a noi trasformarla in questo. È evidente che se la interpretiamo nella maniera sbagliata non ci sarà mai questa tendenza a vedere un avvenimento come un'occasione per crescere, per capire, per valutare meglio la propria esistenza. Ma se scegliamo che sia così, se decidiamo che può essere così, se diamo una chance a questa visione della problematica e della sfida di emergere dentro di noi, ecco che allo stesso momento crescerà con noi la capacità di interagire con le problematiche, di non vederle necessariamente sempre e solo come degli ostacoli insormontabili, ma come un allenamento che ci porta ad essere più forti.

Questo potrebbe essere ben collegato con la famosa frase di Nietzsche "tutto ciò che non mi uccide mi rende più forte”. Ecco, se solo avessimo la capacità di ricordarci questo, avremmo una gestione delle problematiche molto diversa.

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging

 

 

 

SCOPRI IL BLOG: www.filippo-ongaro.it

Dr. Ongaro® è un marchio registrato
Inner Freedom SA I Human Health & Performance
Via S. Balestra 18 | 6900 Lugano I Switzerland Bandiera Svizzera

 
 

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico
anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Anteprima: il primo documentario del Dr. Filippo Ongaro

Vuoi scoprire quali sono le 5 abitudini per raggiungere
la massima prestazione psico-fisica?

 

Guarda il documentario “La Giornata del Guerriero”

la giornata del guerriero