Le 5 regole per proteggerti dai danni dello street food

Le 5 regole per proteggerti dai danni dello street food

Un semplice vademecum per resistere alla tentazione del “cibo da strada” e preservare così le tue buone abitudini alimentari. Leggi di più.

Non sarà un caso che i paesi in cui è più diffuso il sovrappeso siano anche quelli con una maggior presenza di fast food e ristoranti di scarsa qualità a ogni angolo. Basta girare a piedi città come New York, Londra o Amburgo per rendersi conto della capillare diffusione sia di adipe che di occasioni per riempirsi la pancia spendendo davvero poco. Hot dog, hamburger, doughnuts, würstel, patatine fritte, dolci, gelati, cappuccini, panini, chai latte, pizze di ogni genere sono diventati parte integrante dell'arredo urbano delle grandi città e si trovano nelle strade, nei centri commerciali, nelle stazioni, negli aeroporti, in sostanza ovunque ci sia un flusso sufficiente di potenziali consumatori.

 

Le mille tentazioni che incrociamo camminando per strada stimolano la nostra ricerca di piacere e non l'appetito.

Questo perenne invito a mangiare o ad assumere bevande caloriche rende difficile autoregolare il proprio consumo di alimenti. In più, nei luoghi di vendita, non si consumano solo cibi e bevande ma anche meeting di lavoro, ore di scrittura o di email che rendono complesso distinguere l'atto del mangiare da altre attività magari utili.

 

Negli ultimi anni si sono definitivamente abbattute le barriere tra mondo del lavoro e vita privata, tra tempo libero e ore in ufficio, tra luoghi di svago e di lavoro, tra orari dei pasti e ore di digiuno. Siamo perennemente connessi tra di noi attraverso una rete che ci è certamente utile ma di cui troppo spesso diventiamo schiavi.

In questo contesto si sono trasformate anche le nostre abitudini alimentari. Abbiamo meno tempo per acquistare e preparare il cibo, mangiamo sempre meno a casa e quindi affidiamo molto della nostra alimentazione a estranei che, volenti o nolenti, hanno più a cuore i loro risultati economici della nostra salute. E i risultati economici, nella stragrande maggioranza dei casi, ancora oggi si ottengono con il gusto e non con la genuinità.

L'industria alimentare da decadi conosce molto bene le tecniche per manipolare il gusto e dunque indirettamente i consumi. Quello a cui si punta viene chiamato in gergo bliss point, ossia quel preciso equilibrio tra dolce, salato e grasso che induce il massimo piacere sensoriale. Nel palato del consumatore questa miscela di ingredienti si traduce in un picco di rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore responsabile della sensazione di piacere e appagamento. Il desiderio del piacere supera per potenza e profondità i meccanismi di regolazione dell'appetito e ci porta inevitabilmente a mangiare in eccesso e troppo spesso. Le mille tentazioni che incrociamo camminando per strada stimolano la nostra ricerca di piacere e non l'appetito.

In più, per ottenere il bliss point al costo più basso possibile e godere così di margini più ampi, le industrie usano ingredienti di scarsa qualità.

 

Il junk food è strettamente connesso con quello che viene definito street food, cibo da strada, consumato in fretta e furia tra un passo e l'altro nelle sempre più affollate città del mondo. Nell'ultimo periodo inoltre, percepita la tendenza salutistica in crescita, le industrie tentano di cogliere i vantaggi anche di questo trend. A volte lo fanno con buoni prodotti. Altre con degli alimenti inadeguati in termine di ingredienti ma camuffati molto bene da prodotti salutari.

Questo panorama è particolarmente insidioso per i più fragili sul piano del comportamento alimentare, per i bambini se non ben gestiti dai genitori e per i ragazzi.

Ma ci sono alcune semplici regole che possono aiutarci a ridurre i rischi di una nuova moda alimentare:

1) Organizza la tua giornata attorno a colazione, pranzo e cena

È molto importante non saltare questi pasti perché questa diventerà una scusa per legittimare il mangiare quando sei in giro: "ho saltato il pranzo ma ho una fame! Adesso mi mangio un panino", è il tipico ragionamento. Dedica tempo sufficiente ai tre pasti principali e vedrai che avrai meno bisogno di mangiare quando sei in giro.

2)  Portati via gli spuntini

O, per lo meno, decidi a priori quali sono le cose che ti permetterai quando sei in giro. Un centrifugato non equivale a un panino, un caffé ha poco a che fare con un chai latte fatto per metà di sciroppo. Leggi sempre o chiedi gli ingredienti del cibo che mangi.

3) Cerca di frequentare più spesso locali salutistici piuttosto che generici

Perché avrai qualche opzione in più di trovare qualcosa di poco dannoso. Tieni però presente che anche questi sono in genere pieni di alimenti "trappola", pubblicizzati come salutari ma di fatto pieni di ingredienti non sani.

Spuntino sano fuori casa

4)  Se puoi, stai all'aria aperta ed evita i locali

Uno spuntino portato da casa e mangiato in un parco è meglio di quello che trovi in un bar e mangiare su una panchina diventerà così un'occasione per stare qualche minuto a contatto con la natura.

5)   Se decidi di mangiare, fermati

Perché mangiare camminando porta più facilmente a eccedere. Il nostro sistema nervoso non percepisce come fisiologico assumere cibo mentre ci si muove e per questo il movimento rende meno precisi i segnali della sazietà.

 

Dr. Filippo Ongaro

Medico degli astronauti dal 2000 al 2007
1° medico italiano certificato in medicina anti-aging
Performance coach, giornalista e scrittore

Facebook Instagram Youtube Linkedin

banner 4 fondamenti sviluppo salutare

banner 5 falsi miti

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu i consigli del Dr. Ongaro e scopri le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

Scopri i 4 fondamenti dello sviluppo salutare!

Ricevi anche tu il video gratuito in cui il Dr. Ongaro ti svela le 4 aree su cui concentrarti per migliorare la tua salute fisica e mentale e vivere una vita al massimo del tuo potenziale!

Il Dr. Filippo Ongaro è l'ex medico degli astronauti e il primo medico anti-aging in Italia. Inizia questo percorso di trasformazione assieme a lui.

STRESS TEST GRATUITO

 

stress test gratuito

Scopri qual è il tuo
livello di stress e
quali soluzioni adottare!