Moltissimi esperti anti-aging credono che la postura può essere, in alcuni casi, un indicatore di come si invecchia. Essi suggeriscono agli anziani in particolare, di essere più consapevoli della loro postura, per eventualmente correggersi e trarne dei benefici generali in termini di salute.

"La postura influenza tutto ciò che facciamo. Vogliamo istruire le persone e insegnargli a muoversi con maggiore simmetria ed equilibrio," dice il Dott. Steven Weiniger, un chiropratico di Atlanta ed esperto di postura che lavora con gli anziani.

La maggior parte delle persone sono consapevoli di quanto sia importante l’esercizio fisico per restare in forma ma a volte si tende a trascurare l’importanza della postura nell’equazione del benessere.

Moltissimi anziani che lamentano problemi di equilibrio spesso hanno anche un complicato mix di cattiva postura, muscoli deboli e ossa dalla flessibilità limitata. Tutto ciò può causare problemi respiratori, al collo e mal di schiena.

Un recente studio, pubblicato online sul Journal of Gerontology, suggerisce che gli anziani con un tipo specifico di cattiva postura, possano rischiare maggiormente di diventare non autosufficienti.

I ricercatori giapponesi, autori dello studio, hanno esaminato 804 persone dai 65 anni in su che vivevano in una città vicino a Tokyo, prendendo quattro diverse misurazioni della colonna vertebrale. Quasi cinque anni più tardi, gli scienziati hanno potuto constatare che le persone con elevate inclinazioni del tronco vedevano triplicate le probabilità di perdere la propria autosufficienza.

Per invecchiare in maniera sana, quindi, è necessario uno stile di vita salutare, non solo l’alimentazione ma anche l’esercizio fisico e la cura della propria postura.