L'ortaggio per eccellenza dell'autunno è senza ombra di dubbio la zucca.
Si tratta di un prodotto interessante sotto molti aspetti. In cucina, può dare molte soddisfazioni e, dal punto di vista nutrizionale, è considerata una buona fonte di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti. La sua storia non è chiarissima, ma è certo il fatto che i suoi semi siano stati ritrovati in grotte messicane abitate intorno al 4900 - 6000 a.C.; ciò fa pensare che il suo utilizzo risalga a tempi antichissimi e la storia più recente racconta che per alcune zone (la Pianura Padana, ad esempio) sia stata fonte di sussistenza e di sopravvivenza al pari della patata. Tutto questo, grazie alla sua capacità di adattamento, alla facilità di coltivazione e alla sua lunga conservabilità anche a temperatura ambiente.

Esistono molte varietà di zucche, alcune commestibili, altre ornamentali, altre ancora adatte alla produzione dei soli semi per estrarne poi l'olio.

Vediamo quali sono le più comuni fra quelle commestibili e per quali preparazioni sono indicate. Tutti conoscono la zucca mantovana e, in effetti, è la più versatile e la si può utilizzare dall'antipasto al dolce. Una varietà a me molto cara, è la zucca di Chioggia, conosciuta in Veneto con il nome "suca baruca", che grazie alla sua polpa di colore giallo arancio, spessa, dolce, turgida, farinosa e priva di fibrosità è particolarmente indicata per la preparazione dei classici “gnocchi di zucca”, ma anche per zuppe, vellutate e minestre. La zucca violina assieme alla zucca berretti di Piacenza, sono le più indicate per i tortelli di zucca. La zucca americana o zucca padana è ottima per la produzione di dolci in quanto essendo molto zuccherina permette di limitare l'utilizzo di dolcificanti aggiunti. Una varietà molto interessante è la Butternut la quale denota un interessante retrogusto di nocciola cruda e si conserva fino ad un anno.
Andiamo ora in cucina e vediamo una ricetta veloce e sfiziosa con la zucca.

Humus di ceci e zucca al profumo di zenzero

Ingredienti

250 g di ceci cotti
250 g di zucca
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva
2 cucchiaini di zenzero grattugiato
il succo di mezzo limone
peperoncino in polvere

Procedimento
Taglia la zucca a dadini, mettila in una padella con fondo alto, aggiungi lo spicchio d'aglio tritato, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, due cucchiai d'acqua e del peperoncino a piacere. Cuoci a fuoco basso con coperchio fino a che la zucca non si sarà ammorbidita, aggiungendo acqua qualora fosse necessario.
Pronta la zucca, frullala assieme ai ceci, unisci un cucchiaio di olio, il succo di limone, lo zenzero grattugiato e, se necessario, aggiungi anche qualche cucchiaio di acqua. Frulla fino a ottenere una crema spalmabile non eccessivamente liquida è omogenea e servi con dei crostini di pane integrale tostato.