Fai parte di quelle persone buone ma stressate a cui tutti dicono in continuazione devi imparare a dire di no!? Dici spesso fra te e te che hanno ragione a dirti così, ma alla fine un no ti sembra sempre troppo cattivo, quasi impossibile da dire a chi ha bisogno di te? La verità è che non ti piace dire di no. Aiutare gli altri ed essere a disposizione quando serve fa parte dei tuoi valori personali più importanti. In fondo anche tu vorresti essere aiutato quando sei in difficoltà, anche se in effetti non chiedi aiuto quasi mai... insomma ti piace dire di si!

Potresti però provare a vedere il discorso da un'altra prospettiva. Prova a pensare che i continui e ripetuti  si  a tutti i no che rivolgi a te stesso, non rappresentano un comportamento d'aiuto nei tuoi confronti. Anche questo finisce con l'essere una violazione dei tuoi valori, le emozioni di dispiacere non esistono solo quando gli altri si comportano male con noi, ma anche quando siamo noi stessi a trattarci in modo sbagliato. Ti potrà sembrare strano ma se sperimenti un po‘ con i pensieri e le emozioni te ne accorgerai.

Un no a qualcuno è sempre allo stesso tempo un si a qualcun altro, e molto spesso questo qualcun altro sei proprio tu. Dire di si a sé stessi (e di no a qualcun altro) non è un inno all'egoismo, ma un modo per non mettere sempre in secondo piano le proprie esigenze e per diventare più consapevoli, che la ricerca del proprio benessere non è un lusso ma una responsabilità nei confronti di noi stessi e degli altri. In fondo se noi siamo felici, avremmo sempre più forza anche per aiutare gli altri.